ARP THERAPY


ARP THERAPY arriva dall'America la nuova terapia che riduce i tempi di recupero da infortunio nell

ARP è un sistema innovativo capace di:
•prevenire infortuni e dolori
•migliorare il livello della performance atletica
•recuperare rapidamente problematiche muscolari ed articolari

In Italia questa tecnica è stata introdotta meno di tre anni fa mentre negli USA è conosciuta da oltre 15 anni. Questo attrezzo per la stimolazione muscolare è usato principalmente dai giocatori di football americano, hockey,baseball, golf e di molti altri sport. In Italia invece il suo uso èlimitato quasi esclusivamente ai giocatori di calcio… per ora.

arp

Cosa succede quando un atleta sperimenta un infortunio? Perché l’atleta si infortuna facendo azioni che ha già fatto un numero infinito di volte prima?

Prendiamo l’esempio di un sollevatore di pesi che si strappa un bicipite eseguendo un curl o di un giocatore di calcio che si strappa un legamento di un ginocchio facendo un cambio di direzione.
Quel cambio di direzione ha prodotto una forza superiore oppure aveva un angolo in qualche modo estremo? Probabilmente no. Produrre e assorbire le forze coinvolte con il movimento del corpo è il ruolo dei muscoli, nella vita quotidiana e nello sport. Quando i muscoli sono inibiti o incapaci di svolgere il loro ruolodi assorbimento, la forza deve essere prodotta da altre strutture nel corpo, come legamenti, tendini,ossa, cartilagini ecc. Questa è l’essenza di un infortunio.
Quando i muscoli non sono in grado di svolgere il loro lavoro, l’atleta è semplicemente in attesa che si verifichi un infortunio.
Perché gli atleti professionisti continuano a infortunarsi nonostante il tanto allenamento con i pesi che svolgono? Le risposte a questa domanda sono molteplici. Tuttavia, la spiegazione più semplice è che i muscoli non sono attivati in modo sufficientemente sincronizzato per svolgere il lavoro che hanno davanti. Le gambe in grado di fare squat con 400 kg non riusciranno ad assorbire alcuna forza se non possono “attivarsi” in modo rapido e appropriato.


arp1

Questa capacità di “attivarsi” è modulata dal cervello: il movimento è un risultato dell’attività cerebrale e la debolezza muscolare insieme a molti altri segni neurologici, è dovuta all’incapacità del cervello di comunicare con i muscoli in un modo adeguato per attivarli Fortunatamente, il cervello è una struttura molto flessibile, non rigida. Attraverso lo stimolo intenso e ripetuto, possiamo cambiare la struttura e il funzionamento del cervello. Per capire quale parte del cervello ha bisogno di un “allenamento” sono presi inconsiderazione molti segni diversi e quando la carenza è identificata e localizzata, la terapia è organizzata per creare una quantità appropriata di informazioni in arrivo per la parte “debole” del cervello affinché possa migliorare la sua attività.
Grazie alla macchina ARP Wave è possibile curare i tessuti e ripristinare la funzionalità molto rapidamente.

arp12

L’ARP Wave Trainer è un elettrostimolatore che usa una lunghezza d’onda brevettata. La pelle e il tessuto grasso non si oppongono a questa forma d’onda in quanto è in armonia con i sistemi naturali del corpo di conduzione dell’energia. Ciò permette una penetrazione molto profonda senza bruciare la pelle, un effetto collaterale altrimenti molto comune.L’applicazione di questa forma d’onda produce solo una quantità molto piccola di contrazione muscolare protettiva,permettendo quindi la terapia attiva, con cui il paziente/atleta può eseguire movimenti durante l’applicazione del trattamento Quest’ultima caratteristica, del permettere movimento e anche contrazione muscolare eccentrica durante la fase contrattile stimolata elettricamente, è ciò che contraddistinguel’ARP Wave Trainer da tutti gli altri stimolatori e rappresenta anche un’ottima opportunità per la rieducazione neuromuscolare. L’atleta può riimparare come eseguire correttamente un movimento che causa dolore e poiché usano l’arco di movimento completo mentre eseguono detto movimento, i muscoli si contraggono eccentricamente, riacquisendo lunghezze più sane e più funzionali. Alla presenza di un infortunio i muscoli si accorciano, creando un modello compensativo. Questo modello compensativo causa movimento improprio e inefficiente,con feedback alterati al cervello. I muscoli contratti e accorciati sono anche ritenuti responsabili delciclo cumulativo di infortunio perché alla fine contribuiscono alla formazione di aderenze fibrotichefra muscoli, fasce e nervi .
La lacuna di gran parte delle altre terapie è che si concentrano soltanto sul tessuto infortunato, senza preoccuparsi dei problemi sottostanti. In una sessione di terapia ARP Wave il terapeuta sposta l’applicazione della terapia fino a che il paziente/atletapercepisce un incremento chiaro delle sensazioni ricevute. Con il protocollo ARP Wave “cerca edistruggi” è possibile trovare i muscoli accorciati in compensazione, rafforzarli e riportarli allaloro condizione funzionale preinfortunio,permettendo al paziente/atleta di recuperare dall’infortunio in modo permanente e molto rapido. Questo approccio non si limita al sito dell’infortunio e cerca di riparare l’infortunio in modo completo, comprendendo anche il cervello. In effetti, questo sistema rappresenta un cambio di strada netto rispetto ai protocolli più diffusi di riabilitazione dall’infortunio ma è importante che la cura degli infortuni atletici si evolva insieme alla crescita del sapere medico a cui assistiamo quotidianamente, permettendo così il miglioramento continuo degli atleti.

ARP wave è un sistema, sviluppato in America da Denis Thompson e Jay Schroeder, che accelera il recupero di problematiche muscolari ed articolari (acute o croniche), migliora in modo evidente la performance atletica e previene infortuni e dolori dovuti alla pratica sportiva o alla normale vita quotidiana.

A.R.P. è l’acronimo di Accelerated Recovery Performance (Acceleratore del Recupero e della Performance) e permette un recupero il 60% - 80% più veloce rispetto alle normali terapie tradizionali, quali Tecarterapia, TENS, Ultrasuoni, Laserterapia, Magnetoterapia e altre terapie fisiche a cui peraltro può essere associato

A.R.P., infatti, è un sistema composto da una serie di nuove, ed uniche, terapie di trattamento e di allenamento fisico usate in coniugazione con un macchinario di elettrostimolazione neuromuscolare, che possiede specifiche caratteristiche che non si ritrovano in nessun altro macchinario terapeutico convenzionale e che è stato scientificamente progettato per lavorare in armonia con il corpo.

Indicazione elettiva del Sistema ARPwave è la lesione muscolare, dove uno stiramento di II grado può essere recuperato in soli 3 giorni, permettendo così all'atleta di tornare rapidamente alla pratica sportiva

.

Oltre all'aspetto terapeutico e quindi ad un recupero veloce e sicuro, A.R.P. permette il miglioramento di forza, range di movimento e flessibilità, evitando così il pericolo di recidive.
A.R.P. quindi, può essere utilizzato non solo a scopo riabilitativo, ma anche come un valido aiuto per migliorare la performance atletica dato che, tramite la particolare tecnologia innovativa che permette 500 contrazioni al secondo (rispetto alle normali 2), aumenta la capacità del muscolo di assorbire e sviluppare forza, l’allungamento dello stesso e migliora la velocità e precisione del gesto atletico.

A.R.P. è già usato da atleti e squadre professionistiche di calcio di serie A, football americano, NBA, golf, atletica e baseball offrendo un valido supporto per la performance e il miglioramento della qualità della vita.
Grazie alla tecnologia ARPwave molti atleti hanno evitato interventi chirurgici, ridotto il periodo di tempo passato lontano dal campo e migliorato le loro prestazioni.


INDICAZIONI DI TRATTAMENTO
- Lesioni muscolari
- Dolori cronici
- Riduzioni di performance
- Diminuzione della flessibilità
- Danni ad articolazioni e ossa
- Sintomi midollari
- Miglioramento della qualità della vita

Nello specifico:
- Rieducazione muscolare: eliminazione dei pattern di compensazione
- Rilassamento degli spasmi muscolari: riduzione del dolore nei muscoli colpiti
- Aumento della circolazione sanguigna locale
- Prevenzione e ritardo di atrofia da disuso: sviluppa rapidamente la forza muscolare
- Mantenimento ed aumento del range di movimento: aumenta la capacità del muscolo di assorbire forza, prevenendo così l’infortunio muscolare
- Riduzione dei dolori cronici
- Riabilitazione post-chirurgica

dr MAGNI LUCA arp1234


Commenti: Lascia un Commento

* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.